Sbriciolata di mele golosa

sbriciolata di mele golosa
E’ ricominciata la stagione delle mele alla grande, e si vede, due ricette vicine di dolci alle mele: stavolta sbriciolata di mele, e golosa, per giunta. Sabato scorso vedo in una bancarella di padelle e pentole la teglia quadrata dei miei sogni… Era già da un po’ che volevo comprarla e adesso lei era lì che mi attirava verso di sé con il suo luccichio di alluminio nuovo di zecca … Non ho neanche provato a resistere, come Ulisse, mi sono lasciata irretire dalle sirene

L’ho comprata, studiandola avidamente da tutti i versi e pregustando già le diverse ricette, sia salate che dolci, che insieme avremmo sicuramente realizzato con “profitto” … Quella sera mi avevano invitato a cena dei vecchi amici e, guarda caso, avrei portato un dolcetto, infatti stavo rigirando nelle mani la nuova teglia, pensando cosa avrei potuto cuocerci per inaugurarla! Ogni tanto tesaurizzo qualche ricettina di dolci alle mele, che già mi piacciono al naturale, ma che diventano eccezionali inserite nei dolci, passate prima in padella con burro e zucchero e, come in questo caso, con una generosissima spruzzata di cannella.

Pensa che ti pensa, vado a ripescare nel “cassetto” delle ricette accantonate. Dò una sbirciata e restringo la scelta tra 2 o 3 e faccio un mix tra ingredienti e quantità, già da prima della prima volta con le solite modifiche e varianti che non mi convincono  … L’unica certezza erano le mele che, in qualche modo, volevo utilizzare, e che doveva uscirne una sbriciolata di mele.

sbriciolata di mele golosa

Taglio, cucio, copio, incollo … e poi vado a fare la spesa. Quello è un altro momento in cui le ricette possono avere ulteriori drastici cambiamenti … In questo caso, oltre agli ingredienti principali, quello che ha fatto la differenza, è stata la variante sul ripieno. Nel mio supermercato preferito avevano un mix di uvetta, nocciole, mandorle e noci veramente perfetto per l’occasione (e anche in offerta …), per cui l’ho subito inserito tra gli altri ingredienti del dolce in embrione …
Gli invitati erano circa 10 e la teglia era veramente capiente (36 x 36), perfetta per l’occasione. Mi frego le mani, ma smetto subito in quanto mi servivano per sbucciare le mele ;) la parte più noiosa della preparazione. Per il resto devo dire che le sbriciolate sono veramente divertenti da fare, oltre ad essere molto pratiche perché si sporcano poche cose (usate una bella ciotolona capiente). Il pregio migliore comunque è che sono molto buone con la loro pasta irregolare, croccante e che non stanca mai.

Considerato che eravamo una decina e che, oltre al mio c’erano altri due dolci, e che di sbriciolata ne sono avanzate poche … “briciole”, direi che si può mettere “a catalogo” e ripeterla alla prima occasione!

INGREDIENTI (per 10 persone)

(per la sbriciolata)
farina 00 670 gr.
uova grandi 2
zucchero di canna 335 gr.
burro 230 gr.
granella di nocciole 30 gr.
lievito per dolci 2 cucchiaini
vanillina 1 bustina
sale 2 pizzichi
cannella a piacere

(per il ripieno)
mele golden 1 kg.
zucchero di canna 80 gr.
burro 50 gr.
marmellata di arance o pesche o albicocche 4/5 cucchiai
mix frutta secca (nocciole, mandorle, noci, uva sultanina) 150 gr. o uva sultanina 120 gr.
cannella a piacere

PREPARAZIONE
Sbucciare le mele, tagliarle a dadini e metterle in una padella antiaderente insieme al burro, lo zucchero di canna e la cannella, mescolandole ogni tanto e cuocere fino a quando non avranno assorbito lo sciroppino che si formerà, avendo cura che rimangano comunque integre. Trasferirle in una ciotola e mescolarle insieme alla marmellata e all’uvetta precedentemente fatta rinvenire in acqua tiepida o liquore oppure con il mix di frutta secca.
Per la sbriciolata: in una ciotola capiente setacciare farina e lievito, aggiungere le uova, il burro tagliato a dadi, lo zucchero, la vaniglia, il sale, una spruzzata generosa di cannella (se piace) e la granella di nocciole. Impastare il tutto con le dita fino ad ottenere delle briciole irregolari di impasto.
Disporre metà briciole sul fondo di una teglia imburrata e infarinata (36 x 36 cm.) e compattare leggermente per formare la base. Versare il ripieno di mele uniformemente evitando di arrivare ai bordi. Coprire con il resto delle briciole, compattando delicatamente tutta la superficie.
Cuocere la sbriciolata di mele in forno ventilato preriscaldato a 180° C per 35 minuti o poco più, ma senza seccarla troppo. Servire tiepida, ottima se accompagnata da un vino liquoroso dolce come vinsanto, zibibbo, marsala, visciolata ecc.

n.b. se volete provare con quantità più ridotte, utilizzate una teglia rotonda da 28 cm. di diametro e metà quantità di ingredienti, considerando che, proprio per le caratteristiche del dolce, che non è un dolce classico lievitato, piccole differenze di quantità non influiscono in maniera determinante sulla riuscita.

 

altre ricette simili

CONDIVIDI
FacebooktwitterpinterestmailFacebooktwitterpinterestmail
SEGUI
FacebooktwitterpinterestFacebooktwitterpinterest