Macarons, donuts & Co. (Parte II)

donuts

Eccomi con la seconda parte dello “special” dedicato a macarons & donuts, qui trovate la prima parte. Oggi si parla di donuts, praticamente quelle invitanti ciambelline fritte (sì, fritte, sigh!) che si vedono spesso nelle caratteristiche scatole, una volta prevalentemente bianche e ora molto più colorate (come da foto), di uno dei più famosie produttori, parlo degli americani Dunkin’ Donuts. In fondo a questo articolo trovate anche una piccola fotogallery di donuts, per il piacere dei vostri occhi …

Ho detto “… si vedono spesso…” intendendo in realtà in TV, in quelle serie televisive piacevolissime di filmetti che durano circa un’ora, di cui negli ultimi anni RAIDUE ha fatto incetta, per fortuna con una selezione di buona qualità mutuata dalla CBS americana. Tutte quelle che sono ambientate in particolare a New York, ma in America più in generale, prima o poi sfoggiano la loro bella scatolina da cui sbucano “provocanti” queste ciambelline, con le più colorate e dolcissime glasse “on top”… Le serie in cui si possono vedere più facilmente, sono quelle che hanno per protagonisti i poliziotti nei loro vari distretti e forme più varie … Alcuni esempi per tutti: Cold Case, Blue Bloods, Law & Order, N.Y.P.D. ecc., oltre anche a varie serie “ospedaliere”, una per tutte: “E.R.” …

La situazione classica è quella del prolungamento volontario/forzato che la professione di poliziotto o di medico, spesso costringe i nostri eroi a restare ore e ore (giorni???) sul lavoro senza mai tornare a casa, facendoli diventare automaticamente una sorta di highlander … Vi racconto meglio la situazione classica, se non vi fosse mai capitato di vederne in TV. La solita pattuglia di due agenti, integerrimi, affiatatissimi, innamorati del loro lavoro e della moglie e dei figli che li aspettano trepidanti tutte le sere a casa … Quando proprio non possono farne a meno, per mantenere la loro fama di paladini della giustizia, proseguono a sfinimento la loro ronda nelle zone più malfamate della città, e, quando devono fermarsi per aspettare al varco il malvivente di turno, uno dei due stoicamente scende dalla macchina e va a fare rifornimento di energia per lui e il suo collega, tornando con un po’ di ciambelline e un bel bicchierone di caffè che li accompagnerà con una litrata di bevanda, fino alla fine … dell’episodio …

donut_pp

C’è un’altra variante alla situazione di cui sopra: sempre i soliti due poliziotti affiatatissimi, uno finalmente si decide a passare a casa a fare una doccia ( … era ora …) l’altro però non è convinto di una cosa e rimane al distretto a controllare quintali e quintali di carta per ricostruire la dinamica del delitto … Immancabilmente si addormenta crollando sulla scrivania con la cravatta allentata… La mattina si sveglia con il capello sconvolto e la faccia e la camicia stropicciate, ma il suo caro collega ha pensato a lui e alla sua salute dandogli il buongiorno con una bella faccia riposata e la camicia ben stirata (beccati questo! …), oltre ad un fumante litro di caffè e una freschissima confezione di donuts! E così via, più veloce della luce, pronto per tante altre nuove emozioni …

Come dicevo per i macarons, la realizzazione e quindi la ricetta dei donuts ve la darò fra un po’, quando le temperature saranno un po’ scese e quando il forno si risveglierà dal letargo estivo … Nel frattempo ho preso altre informazioni da un’amica che abita a Denver (Colorado) che mi ha confermato, come in effetti già sapevo, che tutti i vari dolcetti (muffins, donuts & Co.) difficilmente si fanno in casa ex novo, ma si usano quelle provvidenziali preparazioni di miscele in scatola (tipo le nostre Cameo) che assicurano sempre la stessa buona qualità e riuscita … Prossimo giro me ne faccio portare un po’… Furbacchioni ‘sti americani!!!!!

DONUTS GALLERY

 

 

condividi