Alici marinate

alici_marinate

Un antipastino a base di pesce azzurro, che si dice sia un pesce povero, ma che, specialmente in quest’occasione è veramente ricco di bontà, pur conservando più che mai tutte le altre qualità nutritive. Quando le ho assaggiate, mi sono piaciute tantissimo e mi sembra di sottovalutarle catalogandole come antipasto. Quasi quasi le promuoverei da antipasto semplice a comandante… no, volevo dire, a secondo sfizioso, con un po’ di suggerimenti:
– le alici devono essere super-fresche;
– l’olio deve essere quello che qualche vostro amico carissimo vi passa sottobanco dalla sua produzione personale dovuta a domeniche sacrificate a spaccarsi la schiena sotto i suoi olivi;

– servirle con dei crostoni di pane rustico abbrustolito e, mi voglio rovinare, con un filo d’olio (sempre quello dell’amico) e qualche grano di sale sopra;
– accompagnarle con un’insalatina colorata composta da insalata verde tenerissima, rucola, pomodorini, qualche foglia di spinaci tagliata sottile e condita con olio (… ma quanti olivi ha il vostro amico?), sale e aceto balsamico.

Praticamente vi toccherà mettervi sull’attenti, per mangiarle col dovuto rispetto del grado, ‘ste alici…

INGREDIENTI:
Alici
400 gr.
Aceto di vino bianco q. b.
Olio extra vergine d’oliva q.b.
Pepe rosa in grani q. b. o giardiniera sott’olio

PREPARAZIONE:
Tagliare la testa alle alici e togliere la lisca. Le alici si aprono bene premendo con le dita dalla parte dove vengono eviscerate. Lavarle bene e metterle completamente a bagno nell’aceto di vino bianco per circa tre ore. Poi scolare bene tutto l’aceto e coprirle con l’olio ed il pepe, oppure con l’olio e la giardiniera tritata.

mdg_2

“Ordinary people” – John Legend

condividi

3 thoughts on “Alici marinate

  1. Piatto perfetto per iniziare una cena a base di pesce, semplice e gustoso, ho sentito in una trasmissione televisiva che bisognerebbe lavarle prima di eviscerarle tu cosa ne pensi? Io non ho una grande manualità per cui preferisco lavarle dopo. Certo che con l’olio dell’amico è tutta un’altra cosa. Baci baci

  2. Riepilogo:
    @ marina
    sorveglieremo la fettina affinchè mantenga una discreta morbidezza
    @ laura
    sto prendendo accordi per il servizio step by step sulle tagliatelle
    @ franca
    per le alici: direi un passaggio veloce sotto l’acqua corrente puoi farlo, ma è molto più importante quello dopo averle eviscerate
    Non conosco quelle tagliatelle strane che dici tu, in compenso ho una scatola di tagliatelle al cioccolato da condire con la panna (vero!);
    @ denis
    ciao, ben trovata. Ti aspettiamo anche per le prossime ricette! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *