Bignè al formaggio

bigne_al_formaggio

Vi ricordate il menù del mio cenone di San Silvestro? No? Allora date un’occhiata qui. Tra le numerose portate, sotto la voce generica “antipasti fantasia” si nascondevano in realtà una serie di piccole cosine buonissime che, per buona parte, già conoscevate in quanto già presenti nel blog, mentre l’antipastino ritratto in foto è stata una bella new entry, da ripetere e sfruttare nelle sue mille possibilità di utilizzo. Parliamo di bignè salati, che per quella serata l’amica Lucia ha pensato bene di proporci nella versione con ripieno di Philadelphia. La ricetta che trovate è per i bignè vuoti, neutri (che in realtà si possono utilizzare anche con ripieno dolce), ma “forza e coraggio” per chi ha più fantasia nell’ideare dei ripieni salati gustosi e variopinti. Naturalmente comincio io a dare il buon esempio… Mi viene subito in mente di metterci gamberetti, rucola e salsa rosa, oppure il classico tonno e maionese, spinaci tritati e insaporiti con dadini di speck, formaggi misti fusi, feta e olive nere a pezzettini, pecorino e pere, gamberetti e zucchine, insalata russa, mousse di prosciutto cotto, robiola e panna, pomodorini a dadini con capperi e maionese.
Vi può bastare?!?!?? Io direi di sì, se non altro come spunto per poi crearvene tantissimi a vostro gusto e fantasia. Una dritta: se volete dare ai bignè una veste esteriore (stavo per dire “grafica” …) più accattivante e colorata, potete decorare la superficie dei bignè con semi di papavero, o con una spruzzata di parmigiano, o con delle uova di lompo rosse o nere o … quello che vi viene in mezzo purchè di piccole dimensioni e soprattutto purché teniate conto che quanto sopra va tenuto fermo al bignè con un “collante” di qualche tipo … e allora passate sopra al bignè una spennellata di qualcosa che ben si accosti al contenuto: maionese, o salsa rosa, o formaggio fuso o burro, insomma qualcosa che non sia Attak, ma commestibile- facente funzione …

INGREDIENTI:
uova 4
farina 150 gr.
strutto 80 gr.
acqua 250 gr.

PREPARAZIONE:
In un pentolino mettere l’acqua e lo strutto e portare ad ebollizione, aggiungere la farina tutta in una volta, mescolare per un minuto, spegnere e far raffreddare. Aggiungere le uova, uno alla volta non appena il precedente si è amalgamato al resto. Mettere l’impasto in un sac-à-poche senza beccuccio e formare tanti mucchietti di impasto grossi come una noce su una teglia ricoperta di carta forno e cuocere a 150° C per circa un’ora in forno ventilato.

 

mdg_2

Chou a la creme” – Souvenirs

condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *