Pollo arrosto

pollo_arrosto

Un superclassico di mamma! Un altro, voglio dire, l’ennesimo, insomma … Quando vi raccontavo del menù canonico della domenica di quando ero piccola, una voce importante era rappresentata dal pollo arrosto, anzi dal POLLO ARROSTO, con la P e la A molto più maiuscola delle altre … ;)))))) Non che le cose siano cambiate molto, nonostante i dinosauri si siano estinti (almeno …), l’uomo sia andato sulla luna, l’arrivo dei cellulari, l’avvento di Internet ecc.: mamma infatti continua a propinarci il pollo arrosto, e adesso anche nel menù infrasettimanale … Naturalmente scherzo, mamma!!!! (Non fosse mai che oggi incrocia le braccia, spegne i fornelli e accende Internet su questo blog … peccato non sappia nemmeno cosa sia e che questa benedetta gita tecnologica a casa mia davanti al mio pc con conseguente “proiezione” del mio blog appositamente per lei e mio padre, mi toccherà, prima o poi …).

Per tutti i principianti che hanno ancora un po’ di timore reverenziale ad affrontare ricette talmente consolidate che spaventano doppiamente in caso di insuccesso: comprate un bel pollo, seguite la ricetta che trovate qui sotto, fate da cavia di voi stessi (la cosa migliore!) e sicuramente sarà un successo. L’unico neo è che, siccome sarà buono (!), dovrete continuare a mangiar pollo per una settimana …

INGREDIENTI:
pollo
1
aglio
1 piccolo
rosmarino
gambi finocchio selvatico
limone
1
sale
pepe
olio

PREPARAZIONE:
Lavare bene il pollo sotto l’acqua corrente, asciugare con carta assorbente da cucina e strofinare dappertutto con il limone tagliato a metà. Condire con l’aglio, il rosmarino, i gambi di finocchio selvatico a pezzetti, sale, pepe e poco olio. Sistemare il pollo in una teglia ricoperta di carta forno e mettere sul fondo un filo d’olio, aglio, finocchio e rosmarino e infornare in forno preriscaldato a 180° C per circa un’ora e mezza o due, a seconda della grandezza del pollo. A metà cottura girare il pollo dall’altra parte e terminare di cuocere. Volendo, tagliare il pollo a pezzi, rimetterli nella teglia con la parte della pelle rivolta verso il grill e lasciar grigliare per qualche minuto in modo che si formi una crosticina croccante.

mdg_2

“Che vuoi che sia” – Chicken Little

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *