Carciofi congelati

carciofi_congelati_01

Passa la nuvola, quella di polvere vulcanica… ‘n’altra volta … Per fortuna non devo prendere l’aereo… ;))))) Vabbè, come dicevano alla TV, la nuvola influisce anche sul tempo, e qui da me piove, anzi diluvia, tuoni enormi, lampi spaventosi. Dieci minuti: finito tutto! Gli alberi sono ancora appesantiti dalla pioggia, ma luccicano sotto il sole che sbuca da qualche nuvola, gli uccellini ricominciano a cantare, più ottimisti di noi umani che il tempo si rimetterà, sicuramente… Bah, non sono convinta, e mia madre neanche … per cui decidiamo di fare uno di quei lavoretti che si fanno volentieri in casa in queste giornate piovose, o, comunque, incerte.

Carciofini conservati, ma non nei barattoli di vetro, nella maniera più classica, ma appena sbollentati, scolati bene e poi riposti nei sacchetti da congelatore.

carciofi_congelati_02

Pochi giorni fa li avevo mangiati e avevo assegnato un bel voto, 11/10 😉 un po’ di manica larga, come si diceva quando andavo a scuola, ma in realtà meritavano tutti gli undici decimi che gli ho dato! Allora: solita cooperativa di lavoratori “quasi volontari”.

carciofi_congelati_03

Mio padre ancora bofonchia per essere stato estratto a sorte, come mozzo, as usual… addetto ad una prima esfoliazione dei carciofi, alias togliere le foglie esterne più scure e più dure ed eliminare le foglie dal piano di lavoro, e velocemente, altrimenti la mamma lo bacchetta, prima, e poi, al terzo richiamo, gli manda la lettera di licenziamento …

carciofi_congelati_04

In realtà gli aiuti richiestici, sono solamente di carattere pratico, lavori d’ordine, non di concetto: sì, insomma, bassa manovalanza … Del resto c’era bisogno di passare uno ad uno i carciofi con il limone tagliato a metà (una sorta di sciuscià dei carciofi …) o di metterli tutti in fila come soldatini irreprensibili sopra lo scottex, a scolare (avete individuato nella foto sopra i due carciofini Romeo e Giulietta? Carini…). Come al solito tutto fila liscio come l’olio e, alla fine, riusciamo a confezionare dei preziosi sacchettini per il congelatore: chissà per quanto tempo dureranno? …

carciofi_congelati_05

INGREDIENTI: (per 50 carciofini)
carciofi 50
aceto 1 bicchiere
limoni 3 – 4
acqua 2 litri
sale grosso 1 manciata abbondante

PREPARAZIONE:
Togliere le foglie viola esterne più dure e pareggiare i carciofi tagliandoli con un coltello affilato, sfregare ciascun carciofo con un limone tagliato a metà, prima la parte superiore e poi quella inferiore. Lavare bene tutti i carciofi sotto l’acqua corrente. Portare ad ebollizione l’acqua con l’aceto e il sale, quindi aggiungere i carciofi e farli bollire per 3 minuti. Scolarli bene e strizzarli con le mani, metterli capovolti su un canovaccio e lasciarli raffreddare e finire di scolare per 3 – 4 ore. Sistemarli negli appositi sacchetti e congelare. Uso: scongelarli non completamente per evitare che si ammorbidiscano troppo, quindi utilizzare normalmente.

mdg_2

“E’ passata una nuvola” – Riccardo Cocciante

condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *