Biscotti all’ uvetta


Fino a qualche tempo fa i biscotti mi piacevano, ma, a parte alcuni molto “ricchi” ed elaborati, per il resto non impazzivo più di tanto … Poi arriva mia madre … che un giorno dice: “Ho fatto dei biscottini, normali, con poche cose, avevo un pugno di uvetta da finire…” Ne assaggio uno “distrattamente”, quasi per farle un piacere, pensando che fossero buonini, ma giusto da inzuppare nel latte, anche a giudicare dall’aspetto innocuo … Urk! Appena lo addento mi accorgo che erano da promuovere: dal latte al … vin santo o un liquorino dolce “facente funzione” … Anche se non gli dareste una lira, questo biscottino qui si può offrire a fine pasto con un passito, un vino di visciole, un amaretto, un buon rum e così via, e vedere con piacere come i vostri ospiti si avvicineranno spesso al vassoio dei biscottini, fino a quando si accorgeranno con dispiacere che non ce ne sono più … Ho fatto i meritati complimenti alla mamma e ora ci ha preso gusto: ogni volta che io, mia sorella, mio cognato mio nipote siamo lì a pranzo ce li fa, anche perché dice che si fanno in un attimo, mentre naturalmente non dice che riceve sempre volentieri gli ormai consueti complimenti che non possiamo fare a meno di rinnovare ogni volta che ce li presenta. Non dice neanche che si diverte molto vedere me e mio cognato che ci sfidiamo all’ultimo biscotto più croccante e pieno di uvetta…, anche se non credo sia uno spettacolo molto edificante!

INGREDIENTI:
uovo 1
farina 00
200 gr.
burro
90 gr.
lievito per dolci
1 cucchiaino
uva sultanina
50 gr.
zucchero
80 gr.
vanillina
1 bustina
zucchero a velo

PREPARAZIONE:
Setacciare la farina, il lievito, lo zucchero e la vanillina, inserire l’uovo e il burro fuso e raffreddato. Impastare con un robot, o un impastatore o a mano e infine incorporare l’uvetta. Formare tante piccole palline e disporle sulla teglia del forno ricoperta di carta forno un po’ distanziate per non farle attaccare in cottura. Cuocere nel forno preriscaldato a 180° C per 15 minuti circa, senza farli colorire troppo. Farli raffreddare e cospargere di zucchero a velo.

condividi