Cheesecakes all’ananas

cheesecakes_all_ananas

The day after, 1° gennaio 2009, dopo la festa, dopo aver mangiato e bevuto un po’ troppo. Dopo aver dormito un tot di ore, però, tornano le forze, “anno nuovo, vita nuova”. Telefonata all’amica di sempre per invitarla a cena, una cena che concordiamo debba essere all’insegna del recupero degli abbondanti avanzi della sera precedente. Ok, però chi mangia avanzi il primo dell’anno, li mangia tutto l’anno? Non è superstizione, ma… guardo in frigo e trovo un po’ di ingredienti per fare un dolcetto che non ho mai fatto e di cui la mia amica favoleggiava dopo un viaggio a New York, patria dei cheesecakes. Pronti! Cioè quasi pronti, nel senso che comincio a fare le varianti prima ancora di aver sperimentato la ricetta. Mi serviva un limone e, come ormai risaputo da chi mi conosce, da me si può trovare di tutto meno un limone… Non è che mi stia antipatico, ma quelle poche volte che lo compro, va sempre a finire nell’immondizia, perché succede sempre qualche imprevisto per cui non lo posso più usare, allora lo compro solo a colpo sicuro! Del resto è pur sempre il primo dell’anno e come poteva essere che avessi tutto, ma proprio tutto quello che serviva? Che m’invento? Ho un provvidenziale barattolo di ananas a fette. Utilizzo il succo al posto del limone e pezzettini di ananas per creare un ottimo effetto profumato. Faccio la “cremina”, inserisco con somma soddisfazione i pezzi di ananas e comincio a guardare il forno…

Cominciano miracolosamente a salire dagli stampini, non ci posso credere! Arriva la mia amica che sono ancora in forno per pochi minuti, li guarda incantata e mi racconta per la duecentesima volta  di quando è andata in un pub di Manhattan a mangiare un cheesecake buonissimo (saranno stati dei messaggi subliminali che non avevo mai raccolto?). Temo il confronto, ma, a dispetto di tutti quelli che consigliano di farli raffreddare almeno 3 ore, noi li abbiamo mangiati tiepidi con due fette di ananas e, americani permettendo, devo proprio dire che erano “very tasty”…

INGREDIENTI: (per 4 stampini)
biscotti tipo Oro Saiwa (o biscotti secchi) 100 gr.
burro 50 gr.
ricotta di mucca 200 gr.
zucchero gr.80
uova intere 2
ananas sciroppato 10 fette
succo d’ananas (sciroppato)

PREPARAZIONE:
Ridurre in polvere i biscotti (con un robot o un frullatore o in un mortaio o con un piccolo mattarello) fondere il burro, aggiungervi la polvere di biscotti e uniformare. Mettere un po’ del composto in fondo ad ogni stampino e comprimerlo con un cucchiaino. Infornare a 175° per 10 minuti. Nel frattempo lavorare la ricotta e lo zucchero con una forchetta, aggiungere il primo uovo, incorporare bene e poi fare la stessa cosa con il secondo. Spezzettare 2 fette di ananas sciroppato sgocciolato e unirle al composto insieme a 3 – 4 cucchiai di sciroppo d’ananas. Riempite non completamente gli stampini con il composto (anche se non c’è il rischio che esca perché crescerà “verticalmente”) e infornate per altri 45 minuti sempre a 175°. Troverete in tutte le ricette che va raffreddato per almeno 3 ore in frigorifero: ve lo raccomanderei invece tiepidino con 2 fette d’ananas accanto…

mdg_2

“Streets Of Philadelphia” – Bruce Springsteen

condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *