Coppa del nonno (gelato furbissimo)

coppa del nonno - gelato furbissimo
Dice: ma che fine avevi fatto? Dico: ero sempre qui in zona … ma persa dietro altre faccende che mi succhiavano la linfa vitale e non mi bastava il tempo per far tutto, sigh. In compenso però non sono rimasta del tutto inattiva, culinariamente parlando. Qualche ora per tenermi aggiornata sulle ultime tendenze in cucina e per pasticciare, magari rubando una mezz’ora di sonno qua e là, me la sono ricavata, e adesso vi propongo uno dei risultati di tutto ciò.

Vi piace la coppa del nonno? Parlo proprio del classico gelato al caffè! (la risposta esatta è “siiiiiiiiiiiii”). Avreste mai pensato di poterla fare in casa senza gelatiera, in pochi minuti e con un risultato che è molto ma molto meglio dell’originale? No, vero? Eppure si può.

La scorsa estate avevo preso l’abitudine di comprare una confezione di “coppa del nonno” da 4 una volta la settimana, e poi me lo spalmavo sui 7 giorni, praticamente un giorno sì e uno no, per non esagerare. Devo dire che comunque questa “attività” mi ha permesso di arrivare ad avere un discreto servizio delle classiche coppette marroni in plastica che quest’anno si sono rivelate utilissime per riprodurre questo fantastico gelato.

Seguendo il “nutritissimo” gruppo Facebook “Quelli che … non solo dolci” , fonte inesauribile di informazioni utilissime … ho visto il crescente interesse per questo gelato che, oltre ad essere velocissimo, viene sempre bene e quindi doppiamente “appetibile”. Per questo “gelato furbissimo” (nome generico originale) l’ispirazione ce la dà in particolare Stefania Facenda, attivissima creatrice di ricette belle e buone, ma anche di quelle “presto e bene”, come questa. Naturalmente, come accade quasi sempre, io l’ho leggermente modificata nelle proporzioni ed è andata molto bene, devo dire. Insomma, per tutti coloro senza gelatiera, bastano una frusta, un paio di ciotole e 4 coppette di plastica (o comunque da congelatore), e sarà un successo.

Se poi volete sentire anche un “oh” di sorpresa già da prima che i vostri ospiti l’assaggino, mettete alcuni chicchi di caffè sulla coppetta e se avete anche a portata di mano un liquore al caffè (Borghetti, wow!), un filino sopra e diventerà un successone-one!

Restate “sintonizzati” perché partendo da questa base, le possibilità di altri tipi di gelato, sono tante!

INGREDIENTI (per 4 coppette)
panna per dolci 250 ml.
latte condensato 170 gr.
caffè ristretto 2 tazzine
caffè solubile 2 cucchiai
liquore al caffè 1 cucchiaio (opzionale)

PREPARAZIONE
Fare i caffè ristretti, aggiungervi il caffè solubile e far raffreddare. Amalgamare il latte condensato al composto di caffè e riporre in frigo. Montare bene la panna, versarvi il composto di caffè e mescolare dal basso verso l’alto delicatamente con una spatola. Versare la crema al caffè nelle coppette e mettere nel freezer per almeno 3 ore. Prima di servire si possono decorare con chicchi di caffè e un filo di liquore al caffè

condividi