Crostata integrale alle mele

crostata integrale di mele

Cominciamo a specificare: questa è una crostata non crostata, non è fatta di una pasta frolla classica, non deve riposare in frigo, non ha troppo burro in proporzione, non ha la marmellata ma tante buone sane mele, non ha la farina 00 ma quella integrale e sia le mele che l’impasto e la decorazione (!) sono profumati di cannella in polvere. Quest’ultima chiaramente si mette se piace, ma ve la consiglierei caldamente visto che io ci sto prendendo confidenza un po’ per volta e devo dire che mi piace sempre di più, e ogni volta ne uso una quantità maggiore.

Questa crostata ha un sapore molto stuzzicante perché tutte queste varianti alla tradizionalissima crostata “italiana” la rendono un dolce molto più particolare e curioso, sempre considerando che per me la crostata classica non ha mai avuto un grosso appeal, mentre tutte le varianti soprattutto nel ripieno e in questo caso anche nell’impasto, me la rendono molto più “simpatica” …

Qualche trucchetto: dalla ricetta originale che avevo accantonato da tempo, io ho già fatto 1000 varianti che trovate già nella preparazione e anche negli ingredienti. Le mele, per esempio, erano 1 kg. (esatto, un chilogrammo) e, se ridotte a 600 gr. sono più che sufficienti. I dadini piccoli piccoli andrebbero passati per pochi minuti in padella, oltre che per farli insaporire, anche per ammorbidirli un po’ e farli cuocere bene. Dicevo che non va passata in frigo come la crostata classica, ma magari 10 minuti, almeno le strisce, che a me vengono sempre molto “rustiche” …, mettetele, altrimenti fate come me, che ci metto più tempo a fare le strisce, che a cuocere la crostata …

Io l’avevo spolverata di zucchero a velo, ma, sempre se siete amanti della cannella, provate a frullare bene dello zucchero di canna fino a renderlo una polvere fina simil – zucchero a velo, setacciatelo con la cannella già in polvere e spargete questa nuvola profumatissima sulla crostata fredda. Gnam!

INGREDIENTI

farina integrale 350 gr.
zucchero di canna 150 gr.
burro 75 gr.
uovo 1
latte parzialmente scremato1/2 bicchiere
mele golden 600 gr.
bicarbonato Solvay 1 cucchiaino o lievito per dolci 1 cucchiaino pieno
cannella in polvere 1 cucchiaino abbondante

Per decorare:
zucchero a velo o zucchero di canna q.b.
cannella in polvere q.b.

PREPARAZIONE

Schiacciare lo zucchero di canna col mattarello dentro un foglio di carta forno piegato a metà. Setacciare la farina col bicarbonato o lievito, disporla a fontana e inserire al centro tutti gli ingredienti, compreso il burro a pezzetti a temperatura ambiente. Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo, stenderlo dello spessore di mezzo centimetro con il mattarello lasciandone una parte per le strisce.

Arrotolare l’impasto sul mattarello e srotolarlo delicatamente sulla teglia da crostata (diam. 28 – 30 cm.), passarvi sopra il mattarello facendo una leggera pressione sui bordi per eliminare la pasta in eccesso, creare un bordino se lo stampo non ne ha già uno (stampo furbo), inserire le mele tagliate a cubetti molto piccoli o passati precedentemente in padella per pochi minuti con un po’ di burro, zucchero di canna e cannella.

Creare una griglia di strisce con l’impasto rimanente, sigillarle ai bordi con la pressione delle dita. Infornare a 150° C per 50 minuti, far raffreddare la crostata e spolverare di zucchero a velo vanigliato o di zucchero di canna frullato setacciato con cannella a piacere.

condividi