Torta macedonia

torta_macedonia

Pranzetto di giovedì grasso a casa dei miei con sorella, cognato e nipote e… dolci. Tanto per non smentirsi, la mamma ha pensato bene di friggere, ok è tradizione, ma anche di metterci vicino un altro dolce che le avevano giusto consigliato… C’è uno spaccio di ricette non sotterraneo, anzi, del tutto alla luce del sole, tra casalinghe e non, un passaparola che supera ogni barriera e di cui io mi stupisco ogni volta che lo riscopro, cioè quando mia madre mi dice di aver ricevuto la ricetta dall’amica che era al supermercato e che le ha raccontato meraviglie su questa o quella ricetta. La gola è la gola e la maggior parte delle volte si parla di dolci, e quindi, in prossimità dei giorni di Carnevale, tantopiù. Gliel’hanno spacciata per torta dietetica e, non l’avessero mai detto, lei ci ha voluto credere. E’ vero che non contiene grassi, noterete infatti l’assenza di burro, olio o simili, lo zucchero è limitato, ma gli zuccheri ci sono ugualmente sottoforma di frutta, rum, latte ecc., anche se della serie “non tutto ma di tutto”. La solita irriducibile mamma ha anche risposto alla mia obiezione di cui sopra: “… allora se non ci metti neanche quello che ci va, è meglio che mangi il pane con l’acqua!!… “ Sigh, sarebbe veramente molto meglio che per un po’ (!!!) mangiassi pane e acqua e, in percentuale, molta più acqua che pane… Devo dire che il racconto teorico della mamma però non mi aveva del tutto entusiasmato, ma, la prova assaggio le ha dato pienamente ragione (almeno sulla bontà…): veramente gradevole e profumata di buona frutta.

In una busta che poi mi ha imboscato in macchina di nascosto, me ne ha lasciati diversi pezzettini e devo dire che questa torta ha anche il pregio di mantenersi bene il giorno successivo e anche il giorno successivo ancora (anche se non posso saperlo per certo…), perché rimane umida con la frutta e quindi non c’è il pericolo che si secchi. Buona, facile, sana, da ripetere e, posso immaginare, gradita anche dai bambini. La solita amica spaccia-ricette ha consigliato anche alla mamma di tagliarla a dadi non a fette: aaggiungerei di servirla in piattini da dolce a quadratoni con uno schizzo di panna montata freschissima, e addio torta sana…

p.s. ehm, l’altro dolce erano le castagnole alla frutta la cui ricetta è già da più di anno qui sul blog, fritte, buonissime…

INGREDIENTI:
farina 00
200 gr.
zucchero
100 gr.
latte
1 tazzina
uova
2
limone
1
uva sultanina
3 cucchiai
mele
2
pere
2
rum
2 cucchiai
lievito per dolci
½ bustina
zucchero a velo

PREPARAZIONE:
Mettere in acqua calda l’uvetta, sciacquarla ed asciugarla. Sbucciare le mele e le pere a fettine sottili. Sbattere le uova intere con lo zucchero e la scorza di limone grattugiata, la farina, il rum, il latte e il lievito, unire la frutta e l’uvetta. Mescolare bene, versare il tutto in una teglia imburrata e infarinata (o ricoperta di carta forno) e cuocere a 180° C per 30 minuti circa. Tagliare a cubetti e   spolverare di zucchero a velo oppure servire tiepida con un ciuffo di panna montata zuccherata (opzionale).

mdg_2

“The apple song” – V.A.

condividi

3 thoughts on “Torta macedonia

  1. brava mamma di Kris, è una ricettina che mi serve proprio per i prossimi giorni, devo andare da un’ amica che ha 3 nipotini per cui la proverò quanto prima per vedere come viene e se si sente molto il rum, come eventualmente posso sostituirlo??? Ciao e bacione

  2. Ciao Kris, ho fatto la torta macedonia ed è venuta benissimo, i miei amici se la sono pappata in due minuti, ho messo una fialettina di aroma di rum ed è bastata a dare una profumazione molto gradevole la pasta era un po’ porosa ma molto buona. Grazie e ringrazia la tua mamma per la ricetta. Bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *