Torta di mele morbida

Eccomi di ritorno, dopo un periodo di assenza dovuto ad un sacco di motivi diversi: lavoro, impegni personali, restyling del sito!!! Visto il vestitino nuovo? Sì, lo so che ricorda il vecchio, ma non volevo sconvolgervi troppo le abitudini 😉 In realtà il vestitino nasconde molte differenze, alcune sostanziali. E’ stato alleggerito appositamente e semplificato per permettervi di trovare sempre più facilmente le ricette e ogni altro contenuto del sito. Per illustrarvi meglio parte di tutto ciò, ho anche aggiunto una pagina illustrata con le indicazioni per le ricerche (cliccate qui), il resto scopritelo da soli, fate un bel giro e vedrete le novità. Fatemi sapere cosa vi piace e cosa non …!

Tornando a noi, o meglio, alle ricette, quella che vedete nella foto non è una torta di mele morbida, ma molto più che morbida … tanto la sua sofficità è incredibile. Ogni tanto, quando mi ronza in testa l’idea di realizzare una ricetta precisa, comincio a vagare sul web per vedere se ce n’è una che mi attizza di più, almeno a giudicare da ingredienti, proporzioni e foto… Per quanto riguarda la torta di mele, in realtà da molto tempo quella che stavo cercando è la madre di tutte le torte di mele, di quelle che se la schiacci, ritorna su lentamente facendo “l’effetto-spugna” …

Girando girando ho selezionato alcune foto che sembravano avvicinarsi all’aspetto di cosa intendo io per “soffice” e analizzando gli ingredienti di queste, ho notato con stupore che uno degli ingredienti comuni, oltre ai soliti, era (rullo di tamburi) la panna !!! Ta-dah! Il segreto in effetti è quello. Grazie all’amica di questo blog che ha vinto nella scelta della ricetta della torta di mele tra le tante … Allora, con calma, il debutto del dolce …

Il contesto: gruppo di lavoro composto al 99% da donne, pubblico difficile, quindi… Gioco sull’effetto-sorpresa la mattina che mi presento con un fagottino coperto, che scopro solo quando scatta la pausa-merenda mattutina. Colleghe e quant’altro sfoderano un preventivo “ooh” di ordinanza che spero si tramuti presto in un “ooh” motivato dopo l’assaggio. Pur essendo la prima volta che realizzavo questo dolce, ero praticamente sicura fosse molto buono a giudicare dall’aspetto e dalla prova “spugna”, oltre che dal profumino paradisiaco che emanava, derivante dalle mele e dagli altri ottimi ingredienti.
Taglio tanti quadrotti di torta e passo velocemente a distribuirli e con la coda dell’occhio comincio a sbirciare le espressioni del viso per cogliere la vera reazione, quella “da morso”, aldilà dei complimenti di rito. Non che mi facciano piacere le critiche, of course, ma delle piccole osservazioni che servano a migliorare ricetta e la realizzazione del dolce dalla seconda volta in poi, sono sicuramente molto utili e determinanti per mettere in produzione una ricetta definitiva.
Aldilà delle esclamazioni verbali, gli sguardi felici di chi aveva assaggiato il dolce e che timidamente si avvicinava per il bis, mi ha dato la conferma che la prova era stata superata. Il mio assaggio, poi, quello più severo in assoluto, ha definitivamente decretato la bontà di questo dolce.

Un saluto a Carla, Claudia, Daniela, Federica, Filippo, Francesca, Gaetano, Grazia, Lucia, Maddalena, Manuela, Monica, Paola, Pina, Silvia e mi perdoni chi ho tralasciato, ma forse non mi aveva fatto abbastanza complimenti per la torta … alla faccia delle critiche costruttive! 😉

Insomma, vi consiglio senza alcun dubbio questa torta per grandi e piccini, veloce e ottima, soprattutto adesso che si ricomincia con la lunga stagione delle mele!

INGREDIENTI
mele 3
uova 3
burro 100 gr.
zucchero 150 gr.
farina 00 150  gr.
panna per dolci da montare 180 gr.
amido di mais 50 gr.
lievito vanigliato ½ bustina

PREPARAZIONE
Ammorbidire il burro fuori frigo, sbucciare le mele, tagliarle a fettine sottili, irrorarle di succo di limone. Montare uova e zucchero a fino a quando non diventeranno una cremina liscia e spumosa, aggiungere il burro a pezzi e amalgamare, setacciare farina. amido e lievito e aggiungerli al composto un po’ alla volta a mano a mano che vengono assorbiti. Montare la panna e incorporarla al composto con una spatola mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarla. Versare l’impasto in uno stampo quadrato da 23 cm. di lato, altezza 4 cm. imburrato e infarinato. Disporre le mele a fette sulla superficie in maniera ordinata spingendo delicatamente la parte interna dentro l’impasto. Infornare in forno elettrico ventilato preriscaldato a 180° per 40 minuti. Infilare uno stuzzicadenti per verificare la cottura, ma evitare di cuocere la torta per troppo tempo per evitare che perda la sua caratteristica morbidezza.

condividi