Pasquette o pasqualini

pasquette

Questa è una di quelle ricette che girano per gli uffici, di donne, perlopiù… Girano nel senso che ormai è diventata una di quelle leggende metropolitane di cui si favoleggia per preparare presto e bene dei finger-foods “de noantri”, insomma un po’ meno esotici, ma molto più ruspanti e golosi di tanti loro ”cugini” più pretenziosi. Oltre ad essere una leggenda, sono più che altro delle belle realtà anche se nel caso specifico le associo ad una sorta di catena di Sant’Antonio, quelle che tanto odio quando mi arrivano per e-mail e mi fanno perdere tempo perché, mentre ho già il dito che sta per schiacciare con piglio deciso il tasto “canc”, leggo le due righe introduttive dell’amica mittente (ciao Marina!) che dice “… so che non ami le catene di Sant’Antonio, ma non si sa mai…”. Grrr! Dopo mezzo secondo di dubbio, appoggio definitivamente il dito sul tasto, chiudo gli occhi e prego di non dovermene pentire… Questa ricetta fa parte di una catena in quanto è già la seconda/terza volta che mi arriva per canali diversi, passaparola, e-mail, fotocopie … quest’ultimo giro mi è arrivata dall’amica Lucia, che li ha “infornati” dopo averli mangiati da un’amica che le ha orgogliosamente passato la ricetta (… e la catena non si interrompe…). Pasqua è passata da poco ma questi bocconcini hanno il pregio di prolungarne il sapore con queste mini-pizze-di-pasqua, sorprendentemente rese morbide dallo stracchino. Esatto, lo stracchino! Lìpperlì fa un po’ strano trovare lo stracchino tra gli ingredienti principali, ma verificherete con le vostre papille che è estremamente ben inserito nel sapore e nella consistenza.

Io vi consiglierei di provarle, farete felici molte persone … e, soprattutto, non interromperete la catena “alimentare”, non proprio quella classica, ma questa della ricetta delle Pasquette: non schiacciate il tasto “canc”!!!!! Sissamai!!!!…

INGREDIENTI:
uova
3
stracchino
200 gr.
parmigiano grattugiato 100 gr.
farina
300 gr.sale 1 cucchiaino raso
pepe
1 punta di cucchiaino
olio di semi
½ bicchiere
lievito pizzaiolo
(per torte salate) Pane degli angeli 1 bustina
noci
(facoltative)

PREPARAZIONE:
In una zuppiera unire gli ingredienti nell’ordine indicato, aggiungere eventualmente alla fine le noci spezzettate. Formare delle palline, gli ingredienti sono per circa quaranta, e deporle nei pirottini. Cuocere in forno statico a 180° C per circa 15 minuti.

mdg_2

“Happy hour” – The Housemartins

condividi

4 thoughts on “Pasquette o pasqualini

  1. Ciao Cris, li ho assaggiati sono buoni e gustosi e sulla tavola sono allegri e simpatici. Ho nel freezer parecchi spicchi di torta pasqualina ma appena terminata li voglio proprio preparare. Mi serviva proprio la ricetta. Grazie e un abbraccio.

    1. @ franca
      sono veramente carini e sfiziosi, nonchè buoni. Aspetto al varco un’occasione per farli ! La prossima volta ci vediamo in costume??? Baci

  2. Ciao angioletto,
    sai che oggi ho provato la ricetta dei pasqualini? Avevo voglia di sperimentare qualcosa in cucina allora mi sei venuta in mente te e le tue ricette. Avevo stampato già da diversi giorni questa ricetta ed oggi l’ho finalmente provata. Per essere la prima volta che li faccio, devo essere sincera, sono venuti buoni! Ho anche trovato facile e veloce la preparazione. Ho preferito non metterci le noci. Solo che ho esagerato un attimino con la grandezza delle palline e me ne sono usciti una decina in meno rispetto alla quantità da te suggerita. Li ho distribuiti poi tra i miei fratelli e sorelle, nipoti (siamo in tanti in famiglia) e li hanno graditi molto.
    Sono indubbiamente da ripetere. La ricetta dell’insalata russa invece è ancora in attesa di essere provata. Arriverà di sicuro anche il suo turno.
    A presto.

    1. @ dany la contessa
      brava! i pasqualini sono una vera goduria! per l’insalata russa non c’è stagione, anche se io la vedo benissimo per l’estate, quindi fai sempre in tempo a sperimentarla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *