Pasta reale

pasta_reale

Un brodino da re! Oggi pasta reale, piatto da me da tempo desiderato e finalmente, dietro ricetta dell’onnipresente Lucia, fatta, cotta e mangiata… Anche di questa pasta, rivendicata come origini da più di una regione, anche se io credo fermamente venga dalla mia, le Marche, esistono diverse versioni. Questa è piuttosto rapida e molto gustosa, ne esiste un’altra, un po’ più impegnativa, che prevede una prima cottura dell’impasto in un brodo leggero e avvolto a mo’ di salsicciotto in un canovaccio legato alle estremità. Tolto dal fuoco e raffreddato, viene tagliato in cubetti e poi finito di cuocere in un brodo più saporito e importante. Praticamente cambia solo la prima cottura, ma probabilmente anche le proporzioni degli ingredienti. Quella che trovate qui è veramente una coccola e io la proporrei ai vostri bimbi perché la gradiranno per la “simpatia” della forma e voi ne potrete essere contenti perché particolarmente nutriente.

Per la ricetta della pasta al sacco di cui sopra, se riuscirò  a venirne in possesso, sarà un vero successone: la mangiai circa 22-23 anni fa dalla mamma di un mio collega-amico e ne rimasi folgorata, allora non avevo il blog (sì, c’era ancora il telefono a manovella…) ma gli chiesi ugualmente di farmi avere la ricetta. Abbiamo cambiato lavoro/i, ci siamo persi di vista, siamo tornati a lavorare insieme, ci siamo ripersi di vista, ci siamo ritrovati, ci vediamo/sentiamo abbastanza spesso, anche per mail, Facebook, Skype ecc.ecc. , ma della ricetta non se ne vede l’ombra, anche se gli ho lasciato recentemente una mail come pro-memoria… Silvanoooo!!!

INGREDIENTI: (per 3 persone)
uova
2
farina
50 gr.
parmigiano grattugiato
50 gr.
burro
30 gr.

PREPARAZIONE:
Battere le uova con una frusta elettrica, aggiungere burro ammorbidito o sciolto, la farina e il parmigiano. Stendere il composto dello spessore di ½ cm. su carta da forno e cuocere per cinque minuti nel forno a 200° C. Lasciare raffreddare e tagliare a cubetti molto piccoli. Cuocere in brodo di pollo e manzo.

mdg_2

“Scrivimi” – Nino Buonocore

2 thoughts on “Pasta reale

  1. cara Cri con il tempo che c’è oggi, è tutto grigio, piove e sembra già notte, una bella zuppa ci starebbe proprio bene ma purtroppo non ho in casa il necessario per provare a fare la pasta, anche questa ricetta la stampo e la inserisco nel mio personale quaderno di cucina e sicuramente mi verrà utile in futuro. baci baci

    1. @ franca
      purtroppo il tempo grigio ci assisterà ancora per un po’ e quindi avrai tempo per sperimentare la pasta reale. Complimenti per i complimenti dei tuoi uomini…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *