Taralli al pepe

taralli al pepe

Devo averlo già detto che, non appena la temperatura si alza, vado in “crisi”, nel senso che tutto diventa più pesante, difficile, perché è caldo, si suda, uffi!!! Sì, vabbè, però mica è normale che la temperatura in questi ultimi anni quando si alza, schizzi alle stelle: avete presente il gioco del martello al luna park? sì, quello che, se colpisci con la dovuta forza con un martellone, poi la campana sale sale e, più che altro schizza in alto vertiginosamente? Ecco, così fa il termometro ultimamente, quando arriviamo all’estate. Allora prenderei un sombrero (mannaggia, in Messico ne ho comprato uno piccolissimo, praticamente un porta-chiavi…), mi ci nasconderei sotto e… buonanotte a tutti! Tutto questo per dire che ultimamente le ricette vi arrivano con calma, molta calma sul blog, ma adesso ditemi: quanti di voi stanno cucinando cose elaborate che richiedono tempi lunghi di cottura, forni a temperature disumane ecc.? Direi che molti si cibano di prosciutto e melone, insalate, capresi, macedonie e cose così. Se volete, posso anche darvela la ricetta di prosciutto e melone… 😉 Anch’io ho mandato in ferie per qualche settimana il forno e sono corsa a recuperare una ricetta dell’amica Lucia che aveva realizzato, poco prima che arrivassero i vari Caronte (Caròn non ti crucciare… sesese…), Minosse e tutti i personaggi più o meno mitologici che studiavamo alle medie in Epica… (bei tempi, sigh!). Anche lei ha dovuto accendere il forno a 180 – 190° e, come se non bastasse, poi si è scaldata ulteriormente mangiando questi taralli perché contengono pepe che dà una bella sferzata d’energia a questi biscotti salati di cui Lucia si è innamorata a primo morso (!!!!) al ritorno da una vacanza in Salento e che ha pensato bene di riprodurre subito al ritorno, di mandare subito alla sua amica, la quale, a sua volta, ha pensato subito di pubblicare sul blog, perché ha pensato che qualcuno accenderà pure il forno, in questi giorni…, o no?

INGREDIENTI: (per 22 taralli)
farina bianca “00” 350 gr.
lievito di birra Mastro Fornaio PANEANGELI 1 bustina
zucchero 10 gr.
pepe nero 1 cucchiaino raso
strutto 80 gr.
sale
acqua 175-200 ml.
mandorle con la buccia 75 gr.

PREPARAZIONE:
Disporre la farina a fontana sulla spianatoia e mettere al centro zucchero, pepe, lievito e strutto. Amalgamare il tutto aggiungendo, un po’ per volta, l’acqua tiepida ed il sale. Lavorare l’impasto per almeno 10 minuti. Lasciarlo lievitare in luogo tiepido, fino al raddoppio del suo volume (circa 40-60 minuti). Rilavorare l’impasto incorporando le mandorle tritate grossolanamente. Dividere l’impasto in 22 parti uguali, con ognuna formare due rotolini lunghi circa 20 cm., intrecciarli e chiuderli ad anello saldando bene le estremità. Cuocere i taralli per 16-18 minuti nel forno preriscaldato (elettrico e a gas: 190°, ventilato: 180°).

musica da gustare“Ballati tutti quanti (lu core meu)” – Pizzica Salento BTQ

condividi

2 thoughts on “Taralli al pepe

  1. Ciao, volevo provare la tua ricetta perchè prevede il lievito istantaneo anzichè quello fresco, ma nella descrizione ti sei dimenticata/o di metterlo, mi puoi indicare a che punto devo inserire il lievito?

    1. Grazie Sabri! Hai ragione, il lievito va dentro la fontana con gli altri ingredienti. Fammi sapere com’è andata!
      p.s. dimenticatA 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *