Gallinella al profumo di zenzero

gallinella_al_profumo_di_zenzero

Avevo questa bella ricettina da proporvi: qualche giorno fa la preparo, la infiocchetto e la sto per pubblicare quando, magicamente, sparisce tutto. Collegamento Internet morto: aiutoooooo!!!! Sposto cavi, spengo, riaccendo, mi metto in ginocchio davanti al router, pregando che anche la quarta lucina si accenda e invece niente. Mi attacco al telefono e già mi accingo a ringhiare la segnalazione del problema quando una voce tranquillissima al di là del filo mi dice che, nel giro di poco, avrebbero sistemato. Voglio crederci, mah… Dopo nemmeno 10 minuti tutto torna, wow! Il sito di Angioletto però no! Riprendo il telefono, ancora caldo… Il provider mi dice che anche lui, e chi più in alto di lui, hanno avuto problemi ai servers… Allora ditelo, è una congiura! Sono rimasta “oscurata” per qualche giorno, che brutta sensazione! Ma adesso sono qui, come e più di prima, e accidenti a quando si ribellano le macchine! Ben ritrovati… 😉

Sono andata al supermercato per cercare un pugno di gamberi e, sbirciando nel reparto pesce, ho visto un “essere” che mi guardava con fare minaccioso. Guardo meglio ed era una specie di animale preistorico, comunque ormai reso “inoffensivo” dalla mano dell’uomo (o della donna…), qualsiasi potere abbia avuto in vita… Tutto ciò per dire che la protagonista della ricetta odierna è la gallinella, pesce piuttosto comune anche nelle acque del nostro Mediterraneo e che, sinceramente, giracchiando per foodblogs, riviste e tutto quello che riguarda la cucina, vedo molto promosso negli ultimi anni. La consigliano bollita o per le zuppe di pesce, ma, poiché è una parente della triglia, direi che nelle zuppe e comunque con un sughino di pomodoro, è sicuramente più gustosa. E qui riarriva Elena che, dopo il suo exploit con la Vera cotoletta alla milanese, ci dà uno schiaffo morale dimostrandoci che “non di sola cotoletta vive la Vera milanese”… ma che apprezza tantissimo anche il pesce!

ZENZERO GALLERY

[gm album=21]

 

Ci regala quindi la ricetta di questo pesce che, dal banco del supermercato, ci spaventa un attimo, ma che, una volta “addomesticata” nel piatto con tutto quello che ci vuole per renderla una buona portata, ci spaventa molto, ma molto meno… Altro ingrediente chiave e anche questo apparso sulle tavole e sui mercati italiani in maniera più consueta solo da qualche anno, è lo zenzero, quella radice che appare nella sua strana bellezza sui banchi che vendono verdure. Sapore di limone e sapore piccantino in realtà ha molti usi, anche se ancora nelle nostre zone viene usato fondamentalmente per dare una sferzata di sapore anche ai piatti più tranquilli. Le prime volte che la vidi, avevo pensato che la mia verduraia preferita avesse pensato di portare a vendere anche i bulbi dei tulipani… Per fortuna che non ho espresso a voce alta questo dubbio… Che figura!

INGREDIENTI: (per 4 persone)
gallinelle medie 4
pelati
un barattolo
vino bianco
1 bicchiere
cipolla
aglio
radice di zenzero
prezzemolo
olio
sale

PREPARAZIONE:
Rosolare in un po’ d’olio cipolla affettata e aglio intero (per poterlo togliere se non piace), inserire i pesci e farli insaporire girandoli una volta, bagnare con un bicchiere di vino bianco. Sfilettare i pelati e aggiungerli con la loro conserva di barattolo. Sbucciare un pezzo di zenzero e affettarlo sottilmente per il lungo, aggiungerlo a metà cottura. Impiattare con una spolverata di prezzemolo e se piace aggiungere una grattata di zenzero crudo.

mdg_2
“Sexy Chick” – David Guetta (Featuring Akon)

4 thoughts on “Gallinella al profumo di zenzero

  1. Finalmente sei tornata!!!!!!! pensavo fosse il mio PC……… Ciao, ricettina facile, gustosa e veloce. Ho un problema nella preparazione dei piatti perche’ i miei uomini vogliono essere comodi comodi anche per mangiare. Non mi scoraggio e ci provo. Bacioni. P.s Bravissima Elena!! e’ diventata una marchigiana perche’ per i milanesi il pesce e’ un po’ difficilino.

    1. @ franca
      mannaggia! è stata una saga! per la ricetta:ma i tuoi uomini vogliono il pesce già spinato???? non posso biasimarli, ma…

  2. Ciao Cri!!!
    Complimenti per il blog e per le tante idee… il marito si presta molto volentieri a testare le tue ricette e apprezza molto…!!!
    Un bacino da chiara!!!
    fabiana

    1. @ fabiana
      … allora complimenti al marito per le ricette realizzate e complimenti ad entrambi per chiara: un bacione e un “ciao ciao” con la manina… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *