Polenta al sugo rosso di cozze e vongole

polenta al sugo di cozze e vongole

Se fate un giro su Facebook o raccogliete un po’ di commenti tra amici e conoscenti in questi ultimi giorni, ci sono affermazioni e battute estremamente divertenti sul freddo e la pioggia (e non solo, a Cortina sciano …) che ha colpito il nostro Paese a dispetto del mese che vediamo scritto sul calendario … Il proprietario di un bar voleva proporre per l’aperitivo, fagioli e salsiccia … una marea di persone minacciano che, alla prossima occasione in cui sentiranno qualcuno che si lamenta per il caldo, daranno in escandescenze, mia madre ha ri-tirato fuori pigiama e copertine che aveva già “archiviato” diligentemente, visto che siamo quasi a luglio e pensava che fosse arrivato il momento … e invece no, la costringerà a ripetere in parte una delle operazioni più noiose e faticose delle “mansioni” di una casalinga: il cambio di stagione negli armadi!!! Ma quali stagioni? Fino a diversi anni fa avevamo 4 stagioni (bei tempi!), poi mi stavo quasi abituando ad averne solo due, saltando allegramente dai maglioni di lana alle t-shirts di cotone, mentre adesso ci stiamo avviando ad una sola macro-stagione in cui si alternano nel giro di pochi giorni, quando va bene, un po’ tutti i fenomeni atmosferici delle ex-quattro stagioni … L’unica nota positiva in questa ondata di fre-sco che, a parte un giorno di caldo nel fine settimana, riprenderà per qualche altro giorno dall’inizio della prossima, ci consente di gustare dei piatti un po’ strani per il periodo se ci basiamo sul calendario, ma estremamente giusti se mettiamo il naso di fuori … Infatti mia madre ha pensato bene di chiamare a raccolta figlie, nipote e genero davanti a un piatto fumante di polenta: polenta a fine giugno????? Yes, e l’abbiamo mangiata veramente di gusto, senza sudare nemmeno un po’ (anzi, io ho preteso anche che chiudessero la finestra perché avevo freddo …), in più diciamo che il richiamo all’estate c’era perché una volta vongole e cozze si pescavano e mangiavano soprattutto d’estate: una volta, mooolto tempo fa …

p.s. inter nos: quanto si sta bene con questo freschino!!! Se smettesse di piovere, però sarebbe anche meglio … ma non ditelo agli amanti dell’afa e del sole, altrimenti me ne dicono di tutti i colori …

INGREDIENTI: (per 4 persone)

(polenta)
polenta Valsugana gialla (rapida)
gr. 375
acqua l. 1,5
sale q.b.

(sugo)
cozze intere kg.1,5
vongole intere kg. 1
olio
prezzemolo
cipolla

passata di pomodoro ½ bicchiere
vino bianco ½ bicchiere

PREPARAZIONE:
(sugo)
Togliere i filamenti che sporgono dalle cozze ed eventuali impurità sul guscio raschiandole con un coltellino. Lavare bene entrambi i tipi di molluschi in abbondante acqua corrente e aprirli in una pentola con mezzo bicchiere d’acqua, filtrare e mettere da parte l’acqua di cottura. Soffriggere olio, prezzemolo e cipolla, inserire i molluschi sgusciati, lasciare insaporire un po’. Aggiungere il vino bianco, far evaporare, aggiungere la passata di pomodoro e mezzo bicchiere di acqua di cottura dei molluschi e far restringere il sugo.

(polenta)
Versare a pioggia la polenta nell’acqua salata in ebollizione, mescolando in continuazione e sempre nello stesso verso con un cucchiaio di legno per 8 minuti.

Distribuire la polenta nei piatti singoli fino a coprire il piatto, versare una buona quantità di sugo e molluschi.