Bucatini all’amatriciana

bucatini_all_amatriciana

Un classico della cucina italiana, anzi romana: bucatini all’amatriciana. In quanto classico, soggetto a molte varianti e, soprattutto, a discussioni animate sui vari ingredienti. Principale pietra dello scandalo: il guanciale. “To be or not to be”, il dilemma è se usare il guanciale di maiale o la pancetta e, come se non bastasse, questo vale anche per gli spaghetti alla carbonara… Ora: è molto, ma molto più facile avere in casa una di quelle vaschettine di pancetta dolce o affumicata, già tagliata a dadini ed estremamente pratica che, non sarà il massimo della bontà, ma se non altro lascia spazio all’estro creativo perché in qualsiasi momento ci venga l’ispirazione per un piatto di amatriciana o carbonara, possiamo tranquillamente aprire il frigo ed usare al volo la pancetta.

Se invece siete delle casalinghe un po’ più organizzate e razionali, se siete quelle che comunque non si fanno mancare mai gli ingredienti freschissimi andando a far la spesa tutti i giorni, magari per quelle 2 – 3 cose, non mancherete di approvvigionarvi di un paio d’etti di guanciale e fare dei bucatini (o carbonara) D.O.C., fermo restando che nessuno potrà dirvi niente se continuerete ad usare comunque la pancetta, “de gustibus…” Visto però che siete già in negozio, prendete anche un po’ di pecorino romano quello ben stagionato, con un po’ di quel piccante che deriva dalla sua stagionatura lunga, allora potrete stare tranquille di aver risolto il dilemma, con buona pace di Amleto e tutti gli altri criticoni …

INGREDIENTI: (per 4 persone)
bucatini 400 gr.
guanciale di maiale 200 gr.
vino bianco 1 bicchiere
olio
pomodori maturi 5 – 6
cipolla 1
peperoncino
pecorino romano grattugiato 100 gr.
sale

PREPARAZIONE:
Ungere una padella con un po’ d’olio e fare rosolare la cipolla con il guanciale tagliato a dadini e il peperoncino, sfumare con il vino bianco e far evaporare. Unire i pomodori spellati, tagliati a fettine e senza semi. Mescolare e far cuocere 15-20 minuti. Lessare la pasta e scolarla al dente, metterla in una ciotola e aggiungere il pecorino grattugiato, aggiungere anche la salsa e mescolare. Servire con altro pecorino a parte.

mdg_2

“Roma capoccia” – Antonello Venditti

condividi

One thought on “Bucatini all’amatriciana

  1. sono d’accordo che si può usare sia la pancetta che il guanciale ma non può assolutamente mancare il pecorino e più è saporito meglio è. Ciao, baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *