Gnocchi al ragù

gnocchi_al_ragu

Non è giovedì, ma, per la gioia di moltissimi, gnocchi! Un piatto che fa festa ed è anche socializzante, perché quando si porta in tavola una bella “montagna” di gnocchi mi viene sempre in mente la scena di Totò in “Miseria e nobiltà” (riguardatevelo qui) quella divertente e drammatica nello stesso tempo, protagonisti gli spaghetti, però. Naturalmente in quella scena i motivi per cui gli spaghetti si facevano desiderare così tanto erano di tutt’ altro tipo, ma, di solito, l’entusiasmo è lo stesso anche per gli gnocchi… Tra i tanti fans di questo piatto conosco due “tipe” che ucciderebbero per un piatto di gnocchi: scherzo, ma neanche tanto, in fondo. Hanno già fatto su Facebook un gruppo che si chiama “Quelli dopati di gnocchi” ?, altrimenti provvedo subito: in pochissimo tempo sono sicura di collezionare centinaia di membri…

Le “tipe” si riconosceranno subito quando leggeranno questo articolo perché questa loro passione è incontenibile ed è estremamente visibile durante le cene con amici. Sono due ragazze estremamente gentili e generose e, puntualmente, durante le cene, sono le prime che si prestano a passare il piatto al vicino di sedia, quando si è a tavola. Quando succede, però, che il menù prevede “gnocchi”, allora si scambiano uno sguardo complice e, in qualche modo, riescono sempre ad assicurarsi il piatto più fornito… Naturalmente, noi amici di lunga data, lo sappiamo e facciamo finta di niente, ma ridiamo sotto i baffi e lasciamo correre… Non abbiamo potuto però fare a meno di ridere fragorosamente quando, ad una cena con degli gnocchi particolarmente buoni, ne erano rimasti un paio di cucchiaiate “orfane”, in quanto tutti ne avevano avuto abbastanza. Le due ragazze si guardano e una chiede all’altra con lo sguardo terrorizzato: “Li vuoi tu?” Ci sono stati 5 secondi di silenzio terrificante, dopodiché ci siamo messi tutti a ridere, comprese loro, che non hanno potuto far altro che dividerseli da brave amiche…

INGREDIENTI: (per 4-5 persone)
(per gli gnocchi)

patate a pasta gialla
kg. 1
farina 00 450 gr.
sale q.b.

(per il condimento)
ragù di carne
parmigiano reggiano
grattugiato

PREPARAZIONE:
Lessare le patate in abbondante acqua, sbucciarle, lasciarle intiepidire e passarle con lo schiacciapatate. Disporle sulla spianatoia a fontana ed incorporarvi con le mani la farina e il sale. Impastare bene fino ad ottenere una pasta liscia e consistente aggiustando di farina, se necessario, quindi formare dei rotolini di pasta dello spessore di un dito da tagliare in “gnocchi” della lunghezza di circa 2 cm. Per favorire l’assorbimento del sugo, passare gli gnocchi con un dito sui rebbi di una forchetta e “scavarli”. Versare gli gnocchi in acqua salata in ebollizione e toglierli non appena risalgono a galla. Scolare, condire con abbondante sugo e spolverare di parmigiano grattugiato.

mdg_2

“Breezin’” – George Benson

condividi

4 thoughts on “Gnocchi al ragù

  1. …ma non è ancora ora di pranzo?!!!…anzi per cortesia mi dici a che ora sono pronti che passo a mangiarli?

    1. @ susy
      gli gnocchi sono virtuali per il momento, bisogna farli diventare reali…
      Le cresciole erano buonissime…

  2. Domani naturalmente gnocchi al ragù, mi piacciono con ogni tipo di condimento ma quelli con formaggio fuso e gorgonzola sono la fine del mondo. Che ne pensi???? baci baci

    1. @franca
      Giovedì gnocchi, appunto! Con il sugo che vuoi, il gorgonzola lo mangerei anche a colazione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *