Risotto ai carciofi

risotto ai carciofiVa bene le ricette di stagione, ma in questi ultimi giorni dalla Clerici non si fa altro che cucinare carciofi e zucchine … Devo dire che comunque a me vanno bene entrambi gli ingredienti: i carciofi sono molto particolari e danno la possibilità di essere utilizzati anche per preparazioni favolose, infatti sto cercando l’occasione di assaggiare i famosi carciofi alla giudia, le mammole che vanno fritte a testa in giù nell’olio facendoli  diventare ancor più belli perché si aprono come fossero dei bellissimi fiori … croccantissimi! Le zucchine invece sono più modeste, più casarecce, fanno parte un po’ della tradizione delle tavole italiane, ma anche loro si prestano ad essere cucinate in tanti modi, se poi consideriamo anche i fiori di zucca … wow!
L’altro giorno, passando a trovare la mamma intorno al mezzogiorno … mi dice se rimango a pranzo e stava facendo il risotto ai carciofi. Mmmm, accetto di buon grado. Approfitto per mettere le mani sul risotto e romperle anche un po’ le scatole, visto che ci sono … Più sale, meno sale, riso cotto, riso scotto, panna o non panna ” … questo è il problema…” . Insomma, ammetto che su diversi punti non eravamo affatto d’accordo su come procedere, ma alla fine un po’ ha ceduto una e un po’ l’altra e abbiamo ottenuto un ottimo risultato, talmente soddisfacente che me ne sono mangiata un bel piattone … Ora: qualcuno ha intenzione di fare al più presto i carciofi alla giudia? Passo anche da voi intorno all’ora di pranzo …

INGREDIENTI: (per 4 persone)
riso Carnaroli 350 gr.
carciofi 4
cipolla piccola 1
dadi vegetali 2
olio
vino mezzo bicchiere
panna da cucina 100 gr.
parmigiano una spolverata

PREPARAZIONE:
Togliere le foglie più dure ai carciofi, tagliarli a pezzi e immergerli in acqua acidulata con il succo del limone. Imbiondire la cipolla nell’olio, aggiungere i carciofi a pezzi ben strizzati, mezzo dado sbriciolato e far cuocere bene. Aggiungere il riso, farlo tostare, quindi sfumarlo con il vino. Aggiungere il brodo a mano a mano che viene assorbito, facendo attenzione che sia sempre bollente. Un minuto prima di togliere il riso dal fuoco, aggiungere la panna e amalgamare bene. Spegnere, spolverizzare di parmigiano e servire caldissimo.

condividi