Torta rustica

torta_rustica

pacco

… come la cuoca… Vabbè la battuta era facile, ma la cuoca è mia sorella, quindi, è pertinente! Non sapete cosa sto rischiando, ma mi è venuta naturalmente anche quando mi ha detto cos’era quello che stava cuocendo in forno… Fatto sta che un sabato freddo, tempo uggioso, voglia di far niente, propongo a mio nipote (11 anni) di trascorrere il pomeriggio a casa sua tra giochi elettronici, aggiornamento del suo blog, giochi di carte e di società e varie ed eventuali. Insomma un programmino niente male, invece di mettersi passivamente davanti alla TV. Salti di gioia all’altro capo del telefono… vado. Verso le 15 aveva già affilato le armi e preparato tutti i vari telecomandi necessari a fare sport… direttamente dal divano… Cominciamo subito col bowling: una volta ci giocavo “Sarò bravissima” pensavo. La realtà è stata un’altra: il nipotino era superallenato e la zia, arrugginita e abituata alle bocce da bowling con i buchi, quelle vere insomma, ha arrancato non poco per non fare la figura da “dinosauro”. Sudo: “Perché non giochiamo a tennis?” Il nipote non fa una piega e cambia tranquillamente gioco, cattivo segno…

Facciamo un doppio, dove in ogni campo giocano 2 pupine (la mia squadra) e 2 pupini (la sua) che ci raffigurano e ci rassomigliano anche molto, devo dire, quelli che vengono detti volgarmente “avatars” ;))) Anche questo sport “su schermo TV” è di una fatica mortale e “corro”, do di dritto e soprattutto di rovescio (era il mio colpo preferito), ma sudo anche qui e sono sfinita. Mia sorella ride mentre sente che ci accaloriamo per questo o quel colpo sbagliato e intanto continua a trafficare in cucina. Approfitto felicemente di una pausa “fisiologica” del nipotino per verificare a cosa stesse lavorando, un buon profumo di pasta sfoglia si stava già spargendo per la cucina e quello che vedete nella foto sopra è il risultato. Una bella torta rustica era pronta per i due “atleti” che tanto avevano corso e faticato… Io ero rimasta ai giochi elettronici che si facevano comodamente seduti, ma con questi ci si stanca proprio, vi assicuro! Il tempo e l’energia per le altre attività previste, la zia l’ha rimandato a un altro giorno… intanto abbiamo fatto il giochino di come si mangia questa torta salata, e lì ho vinto io!…

INGREDIENTI: (per 4 persone)
pasta sfoglia 2 dischi
mozzarella 125 gr
uova 2 tuorli
prosciutto crudo 4 fette
semi di sesamo

PREPARAZIONE:
Stendere un disco di pasta sfoglia in una teglia tonda ricoperta di carta forno e distribuirvi i semi di sesamo. Sopra stendere il prosciutto e la mozzarella tagliata a dadini. Ricoprire con l’altro disco, bucherellarlo con la forchetta, spennellare con i tuorli d’uovo e spargere altri semi di sesamo. Infornare a 180° C per 20-30 minuti e comunque fino a doratura.

mdg_2

“Feelin’ alright” – Joe Cocker

condividi

6 thoughts on “Torta rustica

  1. Ciao Angioletto!
    Ne ho fatta una simile ultimamente ed è venuta bene, ti propongo la variante:
    ho usato il prosciutto cotto invece del crudo e ho messo un po’ di salsa di pomodoro nel ripieno, prova…
    Ciao
    Robix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *