Salsa tartara

salsa_tartara

Presto e bene raro avviene? Dai, non siamo così pessimisti! Anche in cucina, dove, si sa, ci vuole tanto amore e tanta pazienza, ci sono cose che si fanno in pochi minuti e che poi fanno tanto successo o, con un parola di moda (trendy), fanno “glamour”, insomma riescono a rendere anche un piatto tranquillo, una piccola chicca del vostro pranzo o cena. Lucia e il suo magico Bimby hanno creato in pochi minuti questa salsa buonissimissima che poi ci ha proposto in spiaggia sopra una carne di vitello delicatissima. La vedo bene per un piatto estivo, per questi giorni caldissimi in cui anche l’alimentazione dovrebbe aiutarci a non sentire ancor più caldo, e la salsa di oggi si utilizza su della carne fredda, permettendoci così di non affrontare un piatto caldo, pesante. L’unica raccomandazione è quella di non esagerare e lasciarsi prendere dalla bontà della salsa, vicina parente della cugina più blasonata, la maionese, ma a cui non ha proprio niente da invidiare. Per entrambe il rischio è di continuare a mangiarne e trovare i modi più strani pur di mangiarla. Fan scatenata della maionese, io di solito vado a scalare, nel senso che prima uso la maionese/salsa per lo scopo originario per cui è stata concepita (es. uova sode), poi passo a metterne un po’ sul contorno (pomodori, insalata & Co.), poi un po’ sul pane, se proprio me ne è avanzata un po’…e poi, se potessi, ne metterei un po’ anche sulla frutta e nel caffè …

Scherzi a parte, la salsa tartara potrete usarla preferibilmente su tutte le carni con cottura semplice e non troppo condita (lessata, arrosto non unto ecc.) e poi su uova, verdure, pesci delicati cotti al vapore e… no, nel caffè al massimo mettete un po’ di panna…

INGREDIENTI:
uova 2 (1 intero e 1 tuorlo)
olio di semi di mais
270 gr.
limone
½
sale
½ cucchiaino
sottaceti misti
100 gr.
capperi
1 cucchiaio
prezzemolo
1 cucchiaio

PREPARAZIONE:
Inserire nel boccale le uova, il succo di limone, il sale, i sottaceti, il prezzemolo tritato, i capperi per 45 secondi a velocità 4 (nel Bimby) o, in un frullatore o  robot, fino a quando la salsa diventa cremosa anche se non eccessivamente omogenea, versando l’olio con il misurino leggermente sollevato (Bimby) o dall’apposito foro nel tappo del frullatore o robot.

mdg_2

“La Cena Degli Ufficiali” – dal film “Il deserto dei tartari”

– Ennio Moricone –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *