Carciofi al prezzemolo

carciofi_al_prezzemolo

Ogni tanto, periodicamente, mi lamento del fatto che lasciate a fatica i commenti alle varie ricette con relativo articolo introduttivo, ma i motivi sono diversi, e tutti validi 😉 Uno dei più comprensibili è quello di avere un ritorno di “audience” e riuscire così ad instaurare una specie di dialogo tra me e voi al di là del monitor, visto che, sia le ricette che noi, siamo concreti, reali e non virtuali, come il mezzo che usiamo per comunicare. Un altro è quello di capire le vostre esigenze, se le ricette proposte vi piacciono, se ne gradireste qualcuna in particolare o qualsiasi altra cosa attinente ad esse, un altro ancora è perché mi servirebbe a capire fasce d’età, tipo di visitatore ed altre caratteristiche che potrebbero aiutarmi a scegliere mezzi e modi più consoni a chi legge.

La provenienza specifica delle vostre visite, la regione dove vivete, potrebbero orientarmi sugli ingredienti più reperibili in questa o quella zona o capire se potreste già conoscere o meno delle ricette che dalle mie parti sono consuete ma potrebbero non esserlo per altre. Mi spiego: mi fermano talvolta per strada dicendomi, entusiasti, di seguire il blog e di voler provare al più presto questa o quella ricetta, so di qualcuno che le ha già provate con soddisfazione, so di chi le ha già stampate e intanto le conserva…, so di chi guarda tutti i giorni cosa c’è di nuovo… Benissimo, contentissima naturalmente. E farmi un ciao, non con la manina perché non la vedo, ma una riga nei commenti, un “La ricetta di ieri mi è venuta benissimo”, o “Io nelle lasagne ci metto anche…”, o “La polenta mi ricorda…” … e così via, giusto per farmi toccare con mano che ci siete? Sarebbe carino… Grazie a tutti coloro l’hanno già fatto e a coloro che lo faranno da oggi, spero… Ricevo periodicamente delle statistiche che mi dicono quante visite, quante pagine e da che nazione visitate il blog, ma non in maniera così dettagliata da darvi un servizio più tagliato ad hoc, infatti se sapessi di che città sarà mai quel visitatore  delle  Filippine  che ha guardato 63 pagine del blog o quello della Romania che ne ha viste 48, potrei fare qualcosa di meglio anche per loro, purché non mi chiedano la traduzione delle ricette… Dalle mie parti i carciofi e il modo in cui sono cucinati nella ricetta di oggi sono piuttosto comuni, nelle Filippine e in Romania non so, mi dispiace, ma non lo so proprio…
p.s. grazie ancora per i numerosi commenti che vorrete lasciarmi in futuro… ;)))))

INGREDIENTI: (per 4 persone)
carciofi
8
olio
limone 1
aglio 1 spicchio
sale
prezzemolo

PREPARAZIONE:
Togliere ai carciofi le foglie dure, tagliare le punte e metterli in acqua con succo di limone per qualche minuto. Tritare l’aglio e il prezzemolo e mettere un po’ di trito fra le foglie di ciascun carciofo. Salare, condire con un filo d’olio. Metterli dritti, in un tegame a bordi alti con l’olio e un bicchiere d’acqua. Cuocerli a fiamma bassa, e quando saranno teneri, servirli con il fondo di cottura ben ristretto.

mdg_2

“Ghita” – Cleopatra Stratan

2 thoughts on “Carciofi al prezzemolo

  1. Ciao Cris, io adoro i carciofi, li proverò con il tuo sistema di cottura io li metto nella pentola a pressione e li faccio nel cestello a vapore dopo averli ben puliti con un pochino di aglio e prezzemolo e dopo aver cotto le fettine rigiro dolcemente i carciofi nel condimento della carne. A noi piacciono tantissimo. Ciao

    1. @ franca
      se adori i carciofi, segui il blog perchè sono in programma altre ricette al più presto. Per il resto grazie di tutte le tue prove: sei un’alunna perfetta… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *