Carciofi gratinati

carciofi_gratinati

“Contro il logorio della vita moderna!”, si diceva una volta, long long time ago, praticamente una vita fa, quando il signor Ernesto Calindri stava col suo tavolinetto in mezzo alla strada e si gustava tranquillamente un bicchierino del suo amaro preferito a base di carciofo, nonostante le macchine gli sfrecciassero intorno in un traffico da ora di punta… Per chi non avesse avuto il piacere di assistere a questi vecchi spot pubblicitari vi rimando ai reperti storici/archeologici dell’incredibile YouTube molti dei quali riguardano queste pubblicità “preistoriche”. I messaggi erano inviati in maniera così smaccata che i pubblicitari di allora, se ancora in grado di intendere e di volere e soprattutto se sopravvissuti (…), se ne vergogneranno abbondantemente…

Noi che invece li abbiamo visti direttamente su Carosello e comunque dalle TV (pochissime) dell’epoca, ci fa un piacere incredibile rinfrescare quelle immagini, senza tante implicazioni di comunicazione obsoleta. Oltre però che da un bicchierino, le numerose qualità del carciofo possono essere apprezzate anche cucinandolo con la ricetta di oggi con cui potranno essere affiancati a pietanze di carne o pesce rendendoli così anche universalmente abbinabili. Purtroppo noto ultimamente che non hanno dei buoni prezzi al mercato, si vendono a numero, ma soprattutto a caro prezzo, un bel deterrente per il loro consumo. Peccato perché ricordo che il signor Calindri diceva che “… fa sempre bene”: forse si riferiva solo al liquore? Ancora gira quell’amaro nei nostri supermercati, ed è anche buonino …

INGREDIENTI: (per 4 persone)
carciofi 8
pangrattato 200 gr.
prezzemolo un ciuffo
limone 1
sale
pepe
olio

PREPARAZIONE:
Pulire i carciofi, lavarli, tagliare le punte più dure e il gambo sufficientemente corto per farli star dritti nella teglia, quindi immergerli in acqua e limone a spicchi per non farli annerire. In un piatto fondo mescolare bene il pangrattato con il prezzemolo e l’aglio tritati, aggiungere il sale, il pepe e un filo d’olio e finire di mescolare. Scolare i carciofi, aprirli al centro e riempirli con questo impasto, sistemarli ben stretti in un tegame aggiungendo acqua a filo, versare un cucchiaio d’olio nell’acqua, poco sale ed un po’ di succo di limone. Cuocete per almeno mezz’ora. Servire sia caldi che freddi.

mdg_2

“Città vuota” – Fiorello

condividi

2 thoughts on “Carciofi gratinati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *