Verza stufiné

verza stufiné

Tornano i primi freddi e torna la verza sulle nostre tavole: questa verdura a “palla” (non nel senso del volume di ascolto …) che a me piace tanto e che qui dalle mie parti si trova facilmente e si cucina e si mangia spesso. Trovate il  modo più classico di cucinarla nella ricetta che vi avevo già proposto qui, mentre la ricetta di oggi è particolarmente semplice, ma gustosissima. Nasce da una cena-collage, quelle che io chiamo così perché di solito c’è un mio amico che chiama a raccolta un po’ di gente a casa sua per cena, si decide un piatto principale che, nel caso specifico, era la piadina creata dall’inossidabile Lucia in diretta davanti agli altri commensali con salsiccia cotta alla brace,

caminetto

erba di campo da raccogliere e cucinare, salumi e formaggi, poi il resto (come se non bastasse), era a sorpresa, a seconda della fantasia e della buona volontà di chi voleva cucinare ed accodare il tutto al piatto principale.

farina e strutto per piadinaErano tutte cose buonissime e quasi tutte collaudate, per cui voglio parlarvi di questo contorno particolare che mi ha colpito favorevolmente. Chi ha letto le mie ricette con relative introduzioni, sa ormai che non sono un’appassionata di cipolle anche se in certi casi la tollero bene e ogni tanto azzardo anche qualche assaggio coraggioso (ieri l’ho mangiata in gratin … buona!).

piadine

Nella ricetta di oggi, uno dei due ingredienti principali è proprio la cipolla, oltre alla verza, per cui il suo sapore non è certo coperto da tante altre cose che possano mimetizzarne il sapore. Nonostante ciò un po’ tutti i commensali hanno gradito questa “verza stufata”. Immagino sia questa la “traduzione” del nome del piatto: ve lo rivendo così come me l’ha riportata l’amica che l’aveva cucinata, dopo averglielo chiesto 2 volte…salsicce sul caminetto La mamma è di origine veneta, per cui il suono ci sta, ma non potrei giurare che questo passaparola mi sia arrivato con la corretta denominazione da cui è partito, come una sorta di telefono senza fili, a cui si giocava da piccoli … In tutti i casi sono arrivati bene la ricetta e il risultato, nonché la facilità con cui si prepara, e questo è ciò che conta! 😉

INGREDIENTI:
verza
cipolla
olio
sale

PREPARAZIONE:
In una larga padella antiaderente mettere un filo d’olio, la cipolla tagliata ad anelli, la verza tagliata in quarti e poi ridotta a listarelle e il sale. Fare appassire leggermente, poi coprire con un coperchio e mettere a fuoco basso. Portare a cottura con il vapore che si creerà all’interno e aggiungere un po’ d’olio, se necessario. Servire calda o tiepida.