angioletto che cucina m

accedi o registrati

 

Risotto di zucca

risotto_con_zucca

Stiamo per entrare nella settimana di Halloween e allora, oltre a mostri, streghe, dolcetti, scherzetti, pipistrelli …, è anche il momento clou per le zucche. Visto che i bambini probabilmente vorranno intagliare (o farvi intagliare) la classica zucca, approfittatene per estrarre delicatamente la polpa giallo/arancio e utilizzarla per un buon risotto. Qualche volta mi è venuto in mente di procurarmi una bella “zucca da Halloween” e mettermi nell’impresa di intagliarla con i suoi bravi dentoni quadrati, gli occhi grandi e la calotta del “teschio” tagliata, ma poi ho sempre rinunciato perché la mia attitudine per il fai-da-te –> do-it-yourself, non è mai stata il mio forte, dai tempi  della scuola media in cui, davanti alla scelta tra le materie “applicazioni tecniche” (si chiamava così, allora, sigh) e latino, ho optato senza dubbio per quest’ultima, preferendola a realizzazioni a suon di cartoncino Bristol e vinavil, piuttosto che una bella catenella all’uncinetto o un bel fiorellino a punto erba su un orrido centrino… Per fortuna che, da quando Halloween sta diventando con gli anni sempre più diffusa anche qui da noi, attenti “produttori di nuovi bisogni” hanno provveduto alle nostre necessità e mancanza di manualità … mettendo sul mercato quelle bellissime zucche di coccio che, basta sistemarci una lucina dentro e fanno un figurone, con sforzo praticamente uguale a zero.

Poi i più bravi, i “secchioni” del bricolage, possono sempre sbizzarrirsi a prendere colori e pennelli e decorare ulteriormente la zucca personalizzandola, ma io non sono neanche brava a disegnare e colorare, quindi non è il caso di riandare in crisi per timore che poi venga uno schifo… Uffi, ma io non ho bambini, Halloween mi piace, ma relativamente … eppoi il materiale delle zucche ricorda molto bene (o quasi) l’arancione classico delle zucche della festa. Vado, compro, illumino e “basta e avanza”!

p.s. Elena, amica e attenta frequentatrice di questo blog, ha voluto proporre a me e a tutti voi, questo risotto classico della regione Lombardia, anche perché mancava, tra le varie ricette con la zucca qui presenti. Neanche a dirlo, da preparare a ridosso di Halloween per coniugare l’utile e il dilettevole…

INGREDIENTI: (per 4 persone)
riso carnaroli 360 gr.
polpa di zucca 300 gr.
cipolla 1 media
brodo vegetale
vino bianco 1 bicchiere
olio
burro
parmigiano reggiano
80 gr.
rosmarino
un paio di rametti
noce moscata
sale

PREPARAZIONE:
Rosolare la cipolla in un po’ d’olio e un po’ di burro senza farla scurire, aggiungere il riso e farlo tostare, bagnare col vino bianco e far evaporare, aggiungere un po’ di brodo, far restringere e aggiungere la zucca a tocchetti. Far rosolare e cominciare a far cuocere aggiungendo a poco a poco il brodo. Aggiustare di sale, controllare bene la cottura e togliere dal fuoco al dente, aggiungere il rosmarino, mantecare col burro e aggiungere una bella grattugiata di noce moscata e una generosa spolverata di parmigiano. Mescolare bene, togliere il rosmarino, regolare di sale e impiattare. Decorare con un rametto di rosmarino.

mdg_2

“Profondo rosso” – Goblin

CONDIVIDI

SEGUICI

SCOPRI!!!

NON IMPEGNANO

GLI ANGIOLETTI

CERCA UNA RICETTA

Scrivi il titolo di una ricetta, completo o parziale per trovare quella che cerchi

Accedi

Registrati

* i campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori