Salsicce e olive

salsicce_e_olive

Della serie “le ricette di stagione”, questa non è di stagione, deppiù: è proprio “còLta e mangiata”!!! L’amica Susy si era armata di buona volontà per andare a raccogliere le olive dagli olivi di famiglia, l’appuntamento con me era per la sera per andare a cena insieme. Al momento di decidere dove andare, mi si è accesa una lampadina: perché non porti un po’ di olive appena colte, io compro delle buone salsicce e facciamo una padellata di salsicce e olive chez moi? Approvata la proposta all’unanimità, ognuna si attiva nel suo compito… naturalmente a me quello “mooolto” più oneroso di parlare con il macellaio, instaurare una dettagliata discussione su quale tipo di salsiccia sarebbe stata più indicata all’uso e trasportare diligentemente il malloppo a casa, a lei il compito di raccogliere le olive e portarle da me in tempo utile per la cottura e la cena. Avvertiamo della cenetta improvvisata un nostro amico di sempre e, all’offerta di salsicce e olive, aderisce al volo. Urk! Anzi che viene per la nostra compagnia…

C’è da dire che questo è un piatto classico della nostra zona dove, nelle settimane tra metà ottobre e metà novembre chi ha un pezzo di terreno più o meno grande non fa altro che parlare di olive (quest’anno sono belle/brutte, sono grosse/piccole, sono tante/poche ecc.) e, subito dietro, si parla di olio (è buono, è un po’ forte, ha un bel colore ecc.). Era tradizione nel periodo di raccolta delle olive, che, dopo il lavoro, si organizzasse una cena tra coloro che avevano collaborato e, naturalmente, oltre agli altri prodotti di stagione, non mancava mai un buon piatto di olive cotte in mezzo alle salsicce, in modo da insaporirsi a vicenda, ma talvolta le olive venivano cotte anche da sole. Il risultato è che si ottengono delle olive morbide ma amare, amarissime, amarerrime (licenza poetica …) ma, chi ama l’amaro in generale, rimarrà abbondantemente soddisfatto! E’ per questo motivo, e per altri storici un po’ meno romantici (della serie che una volta c’era ben poco da mettere vicino al pane,la fame è brutta ecc.), che queste olive si mangiano con tanto, ma tanto pane (volevo inserirlo tra gli ingredienti!), possibilmente quello molto rustico, il pane più comune che riuscite a trovare, attualmente “solo” perché le olive sono talmente amare che vanno “ammortizzate” con il pane…

Naturalmente poi non mi sono fermata a cucinare solo “salsicce e olive”, ma vi rimando a prestissimo per il seguito della cena, con conseguente altra ricettina …

INGREDIENTI: (per 3 persone)
salsicce molto piccole
15
olive nere fresche
200 gr.
olio
3 cucchiai
sale

PREPARAZIONE:
Mettere l’olio a scaldare in una padella antiaderente quindi aggiungere le olive lavate e ben asciugate. Cuocere le olive mescolandole ogni tanto fino a quando si saranno un po’ ammorbidite, aggiungere un pizzico di sale, girare e inserire le salsicce dopo  aver praticato un taglio longitudinale con il coltello. Cuocere le salsicce da entrambi i lati e servire caldissimo.

mdg_2

“You’re Not Alone” – Olive

SCOPRI!!!

NON IMPEGNANO

GLI ANGIOLETTI

CERCA UNA RICETTA

Scrivi il titolo di una ricetta, completo o parziale per trovare quella che cerchi

Accedi

Registrati

* i campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori