wurstel vestiti

Wurstel vestiti

Quando si avvicina il week-end, no, non mi prende la febbre del sabato sera, ma il rifornimento settimanale (+ qualche incursione infra al supermercato, su necessità impellenti) comincia a scarseggiare, ed è proprio lì che si comincia invece a scatenare la fantasia, quella da corsi di sopravvivenza nel deserto più deserto, non quella da “cosa-ho-voglia-di-mangiare-stasera

uova strapazzate

Uova strapazzate (parte II)

In America, se hanno passato buona parte della nottata a tagliar pomodori per il pancarrè o a tagliare fette di torta, vanno direttamente sotto la doccia prima dell’alba per essere pronti per la colazione, una sorta di evento familiare da non perdere, che si perpetua ogni mattina con ritmi della serie we-have-all-the-time-in-the-world, sembra che nessuno