angioletto che cucina m

accedi o registrati

 

Tagliatelle agli asparagi

tagliatelle_agli_asparagi

Finalmente è arrivata anche la stagione degli asparagi! Stagione, non esageriamo: sono forse una delle verdure più “effimere” che io conosca, non faccio in tempo a rallegrarmi di vederli in mostra con il loro aspetto particolare e con il loro sapore buonissimo, che poi spariscono subito. Sto parlando degli asparagi verdi quelli che vedete in fotografia e che accompagnano le tagliatelle della ricetta di oggi. Quelli bianchi, per esempio, si dice che siano buoni dal giorno di San Giuseppe al giorno di Sant’Antonio (19 marzo e 13 giugno), ma lì parliamo di Bassano del Grappa e della zona intorno, mentre dalle mie parti li vedo finire presto, troppo presto.
Un sapore che ho scoperto tardi, ma che ho abbondantemente recuperato nel tempo: buoni anche semplicemente lessati e conditi con un po’ di sale e olio. Generalmente, però, vengono associati ad altri 3 ingredienti, burro, uova e parmigiano, che sono l’ideale insieme a questa verdura da cui si ottengono anche dei piatti preziosi e prelibati. Una semplice frittata con l’aggiunta di asparagi è un’altra cosa, gratinati al forno con aggiunta di formaggi semimolli e una spolverata di parmigiano, che farà la sua crosticina libidinosa, sono una “luperia”. Per la cottura di solito si lasciano legati nel loro mazzetto, si cuociono in piedi in un pentolino alto con acqua che arriva sotto le punte. A proposito: una volta mi era balenata l’idea di comprare l’asparagera, pentola in acciaio con tanto di cestello in cui mettere e poi ritirare gli asparagi a cottura terminata. “Bello” mi dico “comodo, quasi, quasi…” Mi documento su Internet, la trovo, bellissima nella sua forma strana. Guardo il prezzo: 45 euro!!!! Per usarla quel poco tempo in cui si trovano gli asparagi di stagione dalle mie parti, non faccio in tempo a tirarla fuori dalla cassaforte, guardarmi intorno per assicurarmi che non ci sia qualche malintenzionato che vuole rubarmela, guardarla, lucidarla… e già gli asparagi sono finiti!… Un pentolino alto assolve la sua funzione ugualmente…

INGREDIENTI: (per 4 persone)
tagliatelle
400 gr.
asparagi
verdi 500 gr.
olio extra vergine d’oliva
cipolla
sale
pepe
parmigiano grattugiato
brodo vegetale

 

PREPARAZIONE:
Lavare gli asparagi, togliere la parte più dura e bianca, tagliare a tocchetti il gambo e lasciare da parte le punte, preparare un soffritto con la cipolla tritata e fare cuocere i gambi di asparago a pezzetti con sale e pepe per 10 minuti circa, unire del brodo vegetale, se dovesse servire. Aggiungere le punte e far cuocere ancora 5 minuti. Cuocere le tagliatelle al dente e versarle nella padella con il sugo, mescolare, unire un filo d’olio a crudo e servire con parmigiano grattugiato.

mdg_2
“Sul ponte di Bassano” – Coro della Brigata Alpina Cadore

CONDIVIDI

SEGUICI

SCOPRI!!!

NON IMPEGNANO

GLI ANGIOLETTI

CERCA UNA RICETTA

Scrivi il titolo di una ricetta, completo o parziale per trovare quella che cerchi

Accedi

Registrati

* i campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori